Lusso e filantropia: un mix diventato una moda

Lusso e filantropia: un mix diventato una moda

Turismo sociale ma allo stesso tempo di lusso. Un turismo che esce spesso dalle rotte consuete, che lascia un segno nella persona, nel turista ma anche negli albergatori e nella popolazione locale.

Lusso e filantropia: un cunnubio possibile

Occhi puntati sulla natura del Nicaragua. Un paradiso tropicale con laghi, vulcani e i migliori caffè e rum al mondo. Se questa è la vostra destinazione date un’occhiata al lussuoso resort “Nekupe“http://anfnicaragua.org/who-we-are/about-anf/.

Il suo nome, dice già tutto: significa “paradiso” nella lingua delle popolazioni indigene di Chorotega. Questo hotel si trova in una riserva naturale di 1.300 acri. Camera da sogno e una suite presidenziale da mille e una notte. Non solo lusso però. Il resort è stato creato per aiutare la comunità locale. I suoi proprietari sono tra i più famosi filantropi del paese, hanno creato la American Nicaraguan Foundation per ridurre la povertà nel paese. Don Alfredo Jr. e Doña Theresa Pellas ogni giorno aiutano gli abitanti del posto con programmi creati ad hoc e progetti finanziati dall’ANF.

Una riserva eco-sociale

Siamo nella foresta di Milkwood. Al confine con la riserva di Walker Bay in Sudafrica troviamo l’eco-lodge Grootbos Nature Reserve, con i suoi appartamenti a 5 stelle lusso e la lussuosa Villa. Uno spettacolo puro. Una regione di indescrivibile bellezza e Grootbos ha il compito di proteggere questo ecosistema e mostrare agli ospiti i tanti rischi che questo paradiso corre. Casa dei Big Five Marini – balene, delfini, foche, pinguini e squali bianchi – e con ineguagliabili biodiversità presenti, Grootbos si è creata una particolare nicchia di mercato nel settore eco-friendly.

Questa riserva pluripremiata si estende per 1750 ettari ed ospita più di 750 specie differenti di piante. Inoltre, offre accogliente ospitalità, eccellente cucina, delicati vini sudafricani ed è un paradiso per gli amanti della natura.

Ovuque e sempre

Le agenzie specializzate in viaggi di lusso sono diverse, ma alcune sono davvero particolari. E’ il caso di “Artisans of Leisure” che lavorano insieme alle organizzazioni locali per trovare una serie di attività a scopo filantropico. Oltre a ideare tour e soggiorni personalizzati e luxury, per tutti i tipi di destinazione, la società offre anche visite guidate in scuole locali, ospedali e la possibilità di interagire con i bambini svantaggiati.

Tra le mete più gettonate c‘è ‘India. Per viaggiatori responsabili ma che amano anche il lusso. Ecco allora il Lemon Tree Hotels. La catena si è distinta, guadagnandosi anche dei premi, per aver assunto persone con disabilità mentali o fisiche, o persone con gravi problemi finanziari. Inoltre ciascun hotel in India ospita un cane, come mascotte.

Ammirare le balene in Nuova Zelanda

Non c‘è posto migliore al mondo per ammirare le balene. In Nuova Zelanda, i popoli indigeni Māori hanno una lunga tradizione in fatto di questi mammiferi: la leggenda locale narra che i loro antenati arrivarono sull’isola trascinati da una balena. Una storia che ha creato un forte legame spirituale con questi animali.

Oggi, questa tribù, organizza nella città di Kaikoura, un tour per ammirare le balene. Il posto è diventato così una delle principali destinazioni eco-turistiche e la Whale Watch Kaikoura è diventata un vero business per la popolazione locale. L’impresa investe gran parte del profitto annuale per aiutare la comunità e per la tutela dell’ambiente. L’azienda offre incontri ravvicinati con i simpatici mammiferi, cercando di ridurre al minimo l’impatto sull’ambiente. Accanto alle visite guidate, vengono organizzati anche programmi educativi su come salvare l’ambiente e attività eco-friendly per i turisti.

Imbarco immediato per l’Ecuador

Volete viaggiare su un treno di lusso in Sud America, ed esplorare la terra dei vulcani e delle foreste pluviali? Perfetto. Basta usufruire dei tour organizzati da “Tren Ecuador”, viaggi eco-sostenibili ma decisamente luxury.

L’azienda, per questi soggiorni, si basa su hotel e locali super raffinati ma eco-friendly. Per il viaggio in treno, antiche locomotive a vapore vi porteranno nei siti di patrimonio mondiale dell’UNESCO con guide locali. Potrete visitare piazze, mercati, botteghe di artigianali, parlare con musicisti e pittori del posto. E dopo una lunga giornata, tutti a rilassarsi nei tipici locali con cucina andina.

Ringraziamo, per i contributi di questo articolo, Responsible Travel.

Altro da travel

Vedi altro